Post in evidenza

Libertà senza condizioni salvo le leggi del creato

Credo che la peggior sconfitta per ogni essere umano sia il delegare agli altri le proprie responsabilità. La libertà per ognuno è il d...

martedì 5 giugno 2018

L'onesta dell'uomo vero


In politica si possono fare tanti discorsi, all'apparenza tutti belli e pieni di idee favorevoli al benessere del popolo, però chi li pronuncia ha due possibilità in cuor suo: dire la verità credendoci realmente; oppure parlare sapendo di mentire. Chi dice credendo veramente a quello che dice ha già raggiunto un grande successo, è onesto con i limiti che ogni essere umano ha. Chi parla sapendo di mentire anche se in pratica riesce a realizzare qualcosa di utile, è un disonesto a priori perché ha preso in giro chi ha prestato la fiducia. La fatidica frase: non si vive di solo pane, è il fondamento di una vita vissuta nella gioia di esistere per qualcosa di veramente vero.
Ora, ascoltando con molta attenzione il discorso del Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, pronunciato al Senato della Repubblica, ho sentito in cuor mio che ciò che diceva non era il solito parlare, ma esprimeva una sorta di verità d'animo che scaturiva dal cuore. È vero, si nota una sana inesperienza politica, per contro ci si accorge di un sentimento sana verità.
Quando i discorsi venivano fatti da Renzi capivano anche i bambini che ogni parola pronunciata era una bugia.
Conte è sicuramente un uomo che può fare il presidente di un popolo, speriamo che la politica non sia così falsa da metterli i bastoni fra le ruote per impedirli di realizzare i suoi progetti volti al bene del popolo.



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari