Post in evidenza

Il cromoproiettore

IL CROMOPROIETTORE FRUTTO DI UNA LUNGA RICERCA E SPERIMENTAZIONE PRATICA  SU CENTINAIA DI PERSONE AFFETTE DALLE PIÙ SVARIATE PATOL...

giovedì 31 agosto 2017

La caduta dei principi morali

Il problema grave dei tempi nostri è il peggioramento del sistema, i principi morali sono caduti nel dimenticatoio, la società si sta sgretolando sotto il peso della mediocrità. Persino la religione soffre di una sindrome detta del disprezzo dei valori morali. La fede in Dio è un copricapo per poter fare quello che si vuole, vedere il comportamento (oserei dire satanico) di molti personaggi del clero viene il voltastomaco.
Le vaccinazioni di massa previste dalla legge da poco approvata, è solo una piccolissima parte del malcostume proprio della sanità pubblica e della medicina in generale. La medicina, che dovrebbe essere la scienza della vita, è diventata una organizzazione a compartimenti stagni dove l'essere umano entra solo perché è strumento di speculazione. Mi spiace dire questo perché all'interno di questa medicina ci lavorano tanti bravi medici che vorrebbero praticare la loro professione con scienza e coscienza, ma viene impedito loro perché se non si adeguano vengono ostacolati, osteggiati, rifiutati e nella peggiore delle ipotesi allontanati.
La medicina deve essere riformata, il primo passo da fare è quello di toglierla dalle mani di quei medici mestieranti lontani anni luce dai principi ippocratici nei confronti dei quali ogni bravo medico si dovrebbe attenere.
Secondo punto importante...

mercoledì 30 agosto 2017

SV40, virus micidiale

Tratto da “La Nuova Ferrara” del 26 aprile 2005

Ha un ruolo nell'insorgenza di tumori rari.

FERRARA.

In un articolo, pubblicato lo scorso anno dalla prestigiosa rivista scientifica americana CancerResearch, ricercatori delle Università di Ferrara e di Verona, coordinati dal Prof. Mauro Tognon, hanno fornito evidenze sulla presenza di un virus della scimmia, denominato SV40, in tumori cerebrali umani (principalmente gliomi), e in campioni di sangue e sperma di individui sani.
Tale virus è presente nelle scimmie sia africane che indiane, dove non sembra provocare malattie.
Come è entrato SV40 nella popolazione umana? "È noto dal 1960 che SV40 fu trasferito all'uomo mediante le vaccinazioni anti-polio (vaccini Salk e Sabin) eseguite su scala planetaria durante il periodo 1955-63 - afferma il professor Mauro Tognon, biologo e genetista dell'Università di Ferrara. Durante quel periodo nei soli Stati Uniti d'America 98 milioni di individui, vaccinati con le antipolio, furono infettati con SV40.
Allo stato attuale delle conoscenze non si può escludere che tale virus fosse preesistente nella popolazione umana, oppure che le sequenze individuate nei campioni umani siano di un virus strettamente correlato ad SV40, ma distinto da esso. Tuttavia, altri gruppi di ricerca hanno dimostrato la presenza di SV40 in tumori umani, come i mesoteliomi della pleura, tumori cerebrali ed osteosarcomi".
Sulla scorta di queste scoperte...


martedì 29 agosto 2017

Il giuramento di Ippocrate - Testo Moderno


Consapevole dell'importanza e della solennità dell'atto che compio e dell'impegno che assumo, giuro:

. di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento;
. di perseguire come scopi esclusivi la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell'Uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;
. di non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di un paziente;
. di attenermi nella mia attività ai principi etici della solidarietà umana, contro i quali, nel rispetto della vita e della persona, non utilizzerò mai le mie conoscenze;


lunedì 28 agosto 2017

Tutto è energia

30 maggio 2017

Il grande Maestro Albert Einstein ha affermato a giusta ragione che tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Se ci sintonizziamo alla frequenza della realtà che desideriamo non possiamo fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Einstein diceva questa non è filosofia, questa è scienza della fisica e io aggiungo anche scienza della medicina.




Bisognerebbe aggiungere all'affermazione di Albert Einstein: tutto è energia organizzata, questa potrebbe essere la giusta e definitiva definizione.


domenica 27 agosto 2017

Racconti d'Africa

29 maggio 2017

Il paradigma che sostiene la convinzione che siano i virus o i batteri causa di malattia, andrebbe quanto meno rivisto.

Se fosse vero che sono i virus o i batteri sono la prima causa di malattia le 12 vaccinazioni proposte per l'obbligatorietà sono ancora troppo poche.

Io avevo un carissimo amico con il quale ho vissuto esperienze di vita importantissime, quasi come un fratello, fervido sostenitore del programma vaccinale, morto di meningite nonostante si sia regolarmente vaccinato.

Un'infezione da meningococco di ti C se le portato via in meno di 24 ore. Era un bravissimo medico che viveva la professione con grande serietà e profondo rispetto per gli ammalati e per le regole dettate dalla medicina.

E' stato per me un dolore indescrivibile, non credo per nessun motivo che il mio amico Mario sia morto per gli effetti collaterali del vaccino, credo invece sia morto perché il vaccino non garantisce nessuna protezione altrimenti non avrebbe dovuto morire.


Una esperienza africana vissuta con tanto entusiasmo

sabato 26 agosto 2017

I bravi medici

25 maggio 2017

In Italia operano tantissimi bravi medici in condizioni molto difficili sia per quanto riguarda l'organizzazione delle strutture sanitarie ma soprattutto per la scarsa considerazione a loro riservata dai poteri forti.

I bravi medici sono imbavagliati, costretti a praticare la loro professione seguendo schemi che non condividono perché non soddisfano le esigenze reali di protezione della salute del cittadino.

Sono costretti a ingoiare molti bocconi amari perché altrimenti vengono perseguitati con intimidazioni molto pesanti, talvolta mettendo a rischio la continuità della loro professione. Dopo tanti anni di studio ed enormi sacrifici anche economici delle loro famiglie per farli studiare sarebbe veramente grave se non potessero praticare la professione, anche perché se eliminassero con la radiazione questi medici resterebbe ben poco di buono nell'ambito della sanità pubblica. Ai vertici della sanità, per capirci quelli che fanno il bello e il cattivo tempo, ci sono gli inesperti, quelli che hanno scalato le vette del successo, la maggior parte delle volte, per grazia ricevuta. Il cittadino si deve mobilitare affinché questa invadente organizzazione di potere termini a beneficio del bene comune.

venerdì 25 agosto 2017

Progresso o regresso?

25 maggio 2017

Un tempo quando i bambini morivano dopo poco tempo dalla nascita la popolazione viveva in case catapecchie, le famiglie povere procreavano figli a decine dove il cibo era polenta al mattino, polenta a pranzo e polenta alla sera. Quando i bambini si ammalavano non venivano curati perché i genitori non avevano soldi per farlo. Si viveva una sorta di vita votata allo sfruttamento più vergognoso. I bambini iniziavano a lavorare ad un'età impensabile per una società civile svolgendo lavori al limite della tortura fisica e spirituale. Credo bene che si moriva presto! Questo tipo di vita si vive ancora oggi nei tre quarti della popolazione mondiale, i bambini muoiono perché non vengono vaccinati secondo voi?

 La fame di denaro che ai tempi nostri è una prerogativa dei popoli così detti evoluti è il danno planetario e il motivo per il quale muoiono un numero non ben precisato di bambini tutti i giorni.

giovedì 24 agosto 2017

A proposito di vaccini

22 maggio 2017

Ricordo con molta sofferenza un altro evento delinquenziale prodotto da un altro ministro della salute (medico) che con la scusa delle gravi condizioni epidemiche ha fatto in modo che venisse approvata una legge che obbligasse la vaccinazione anti epatite B, per poi scoprire che l'epidemia era subordinata a una tangente incassata dal signor ministro. Attenzione gente, non sarà così anche questa volta? Un invito per qualche magistrato di buoni principi ad indagare, magari scoprirà qualche cosa di interessante a carico della ministra attuale.

22 maggio 2017

In una società dove la salute collettiva viene protetta da un corretto costume di vita non servono le vaccinazioni di massa. L'essere umano è stato fornito di barriere di difesa naturali che possono proteggerlo da ogni evento. Le vaccinazioni riducono le difese personali naturali per costruirne una innaturale che sfugge al controllo dell'essere umano stesso. La medicina deve educare il cittadino ad una condotta di vita in sintonia con le leggi biologiche ed energetiche che governano la vita stessa. Questa è la verità necessaria che ognuno si deve mettere in testa se non si vuole sprofondare nella mediocrità più pericolosa.

Post più popolari