Post in evidenza

Le nostre macchine

Le nostre macchine sono il frutto di una ricerca seria avviata quarant'anni fa, fuori dagli schemi della tradizione scientifica. Seg...

giovedì 12 aprile 2018

Lo stato sovrano


Per diventare medici bisogna sostenere una sfilza di esami da far accapponare la pelle, uno più difficile dell'altro. Sostenere una tesi finale che impegna quasi un anno di duro lavoro. Sostenere un esame di stato che autorizza finalmente la pratica della professione. E poi arriva un certo Rossi Roberto che decide di impedirmi di praticare quella professione che mi sono conquistato con tanta fatica, con tanti sacrifici economici da parte dei genitori, perché? Perché si è svegliato male una mattina. Ora, Rossi ha deciso di fare così, ma lo stato che un tempo mi ha autorizzato alla pratica medica dove sta? Può stare zitto difronte ad un atteggiamento così disonesto? Lo stato che secondo i canoni costituzionali è identificabile nel popolo sovrano, può stare zitto di fronte ad un sopruso perpetrato dal Rossi ai danni della: Dott.ssa Lesmo, del Dott. Gava, del Dott. Miedico? Se lo stato (popolo sovrano) si limita a stare zitto di fronte a tale sopruso, bisogna ammettere che in Italia non abbiamo più nessuna speranza.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari