Post in evidenza

Il cromoproiettore

IL CROMOPROIETTORE FRUTTO DI UNA LUNGA RICERCA E SPERIMENTAZIONE PRATICA  SU CENTINAIA DI PERSONE AFFETTE DALLE PIÙ SVARIATE PATOL...

domenica 31 dicembre 2017

La nuova costituzione


Questa classe politica, vecchia, corrotta, che ha occupato il parlamento Italiano per anni illudendo il popolo, rubando, umiliando, sfruttando, emarginando, impoverendo, maltrattando, cancellando ogni sorta di dignità, schiavizzando: deve andarsene, più nessuno di questi personaggi deve rimanere, tutti sono colpevoli della rovina dell'Italia. Bisogna dare inizio alla rinascita riscrivendo la carta Costituzionale. Il ventennio fascista è stato una piaga per il popolo italiano. La fine del ventennio dittatura fascista con a capo Benito Mussolini ha messo a dura prova il popolo italiano. L'incubo della guerra con una fine infausta, l'Italia distrutta sia economicamente ma soprattutto umiliata nei valori, ha dato inizio ad un processo di cambiamento con regole nuove. Alcune brave persone che avevano subito sulla propria pelle le malefatte del regime hanno scritto la costituzione, sembrava che tutto potesse funzionare al meglio è stato invece l'inizio di una nuova dittatura. Le brave persone sono state pian piano emarginate e si è formata la ghenga che ha portato l'Italia al punto di oggi..
La dittatura di oggi è più infida di quella del ventennio perché è mascherata di falsa libertà. Il popolo illuso di poter contare in realtà è schiavo di un sistema che non lascia scampo. Le elezioni sono una farsa, tutti promettono mare e monti, una volta eletti fanno quello che vogliono sempre a loro vantaggio e del popolo si dimenticano. Riscrivere la costituzione significa togliere potere al politico di turno per dare realmente potere al popolo come è giusto che sia. L'Italia di oggi è ridotta in macerie come lo era alla fine del ventennio, in modo diverso, più subdolo, meno appariscente di allora, tuttavia ancora oggi il popolo è costretto a singhiozzare una condizione di vita più di sopravvivenza piuttosto di libertà e di progresso sociale. Anche oggi come allora a capo della vita degli italiani ci sono dei dittatori che fanno solo i propri comodi. Impongono leggi rifiutate da buona parte del popolo, leggi meschine (vedi il livello di tassazione che ha raggiunto cifre insopportabili), servizi quasi inesistenti, disoccupazione giovanile molto preoccupante, delinquenza che dilaga senza nessuna possibilità di difesa, anzi il popolo viene penalizzato a vantaggio dei delinquenti. Questi governanti devono essere messi a tacere, bisogna dare inizio ad una nuova costituente dove il popolo inizi a contare realmente. Le prossime elezioni devono servire per dare inizio ad una mobilitazione di massa per mandare definitivamente a casa questi personaggi inadeguati. SCRIVIAMO SULLA SCHEDA ELETTORALE: POTERE AL POPOLO SENZA DARE IL VOTO A NESSUN PARTITO. Azzerare tutto per riscrivere la costituzione. LIBERTÀ. LIBERTÀ.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari