Post in evidenza

Il cromoproiettore

IL CROMOPROIETTORE FRUTTO DI UNA LUNGA RICERCA E SPERIMENTAZIONE PRATICA  SU CENTINAIA DI PERSONE AFFETTE DALLE PIÙ SVARIATE PATOL...

domenica 12 novembre 2017

La nascita e gli studi di Hahnemann


Samuel Hahnemann è nato a Meissen, in Sassonia, il 10 aprile del 1755 da Christian Gottfried Hahnemann e Johanna Spiess, Christian Friedrich Samuel Hahnemann crebbe in una famiglia di artigiani operosi e molto abili. Nonostante il grande talento sia del nonno paterno che del padre, più artista che artigiano, le condizioni dei decoratori di ceramiche a quel tempo erano molto modeste, per il dissesto provocato dalla guerra dei sette anni.
Dal padre, Samuel ricevette una educazione ed un esempio di vita impostati alla rettitudine ed al discernimento del bene e del male. Per questo motivo egli stesso affermò che il padre fu il suo primo maestro nel trasmettergli le sue idee sui principi fondamentali dell’universo e sulla dignità dell’umanità.
Le massime del padre rimasero nitide nella sua mente ed egli le considerò come la base su cui poggiava il pensiero che sviluppò in seguito.
Di grandissima importanza furono..
certamente le lezioni di pensiero con cui Christian Gottfried, dando al figlio ogni giorno una tesi su cui riflettere e poi discutere, costringeva il bambino ad acrescere notevolmente le sue capacità logiche e dialettiche.

PERIODO SCOLASTICO

Fino a sedici anni Samuel Hahnemann frequentò la scuola pubblica di Meissen, dove imparò ad amare le lettere classiche e ad intraprendere con finezza gli autori. Tuttavia, nonostante i suoi brillanti risultati scolastici, il padre lo ritirò più volte dalla scuola, cercando di avviarlo alla sua professione di decoratore di ceramiche prima e ad altri mestieri poi, per il bisogno del contributo dei figli nel sostentamento della famiglia.
In questo suo intento il padre incontrava il totale disaccordo degli insegnanti di Samuel e lo scoglio di una volontà ostinatamente appassionata allo studio, quale era quella del figlio.
Ancorché ragazzino Hahnemann si dedicò allo studio di quelle lingue – il francese, l’italiano, lo spagnolo, il latino, il greco, l’arabo e l’ebraico – che si rivelarono tanto più preziose più tardi e che già dall'età di dodici anni gli permisero di dare lezioni private.
Samuel proseguì nella sua istruzione frequentando per quattro anni una scuola privata della sua città e successivamente iscrivendosi all’università. Con l’autorizzazione paterna ad iscriversi, all’università, nel 1775 Hahnemann partì per Lipsia ricevendo dal padre l’ultima somma di danaro per il suo mantenimento agli studi. Per poter frequentare la Facoltà di Medicina, impartiva regolarmente lezioni private e di notte traduceva libri.
L’ultimo anno di università, quando ormai i suoi risparmi erano agli sgoccioli, l’allora Governatore della Sassonia gli diede una borsa di studio in cambio della collaborazione nel catalogare la sua collezione di monete antiche e la sua vasta biblioteca.
Hahnemann lasciò Lipsia per ricevere la laurea di Dottore in Medicina e Filosofia ad Erlangen. Il 10 agosto 1779 discusse con successo la sua tesi il cui titolo era “Valutazione dell’etiologia e terapia delle affezioni spastiche”.

Hahnemann - Prossimo articolo

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari