Post in evidenza

Libertà senza condizioni salvo le leggi del creato

Credo che la peggior sconfitta per ogni essere umano sia il delegare agli altri le proprie responsabilità. La libertà per ognuno è il d...

martedì 22 maggio 2018

La falsa libertà di stato


In qualsiasi stato chi governa, anche se governa male ha sempre ragione. Chi contesta il cattivo governo ha torto perché va contro le leggi imposte da quel governo. Quando in Italia regnava il fascismo, gli antifascisti venivano perseguitati, sbattuti in galera e anche fucilati. I fascisti riducevano il popolo in schiavitù però avevano ragione, gli antifascisti lottavano per ridare al popolo la libertà però avevano torto. Gli antifascisti venivano puniti dagli organi preposti alla sicurezza dello stato: carabinieri, poliziotti, magistrati, ecc., perché considerati dei terroristi e quindi soggetti pericolosi per la stabilità dello stato e quindi del popolo. Anche allora come oggi il popolo era considerato sovrano fino a quando ubbidiva, sovversivo quando faceva valere le proprie ragioni.
Oggi cosa succede, la stessa cosa di prima; lo stato impone..

una legge, se è giusta nulla da dire tutti la rispettano perché risulta essere a beneficio del popolo sovrano. Se impone una legge ingiusta perché lede: la libertà, allora il popolo è tenuto a disubbidirla nel rispetto della sua sovranità, se non lo fa schiavizza se stesso e affossa la sua sovranità.
Il popolo deve decidere quello che è meglio per una buona vita, i delegati ad amministrare lo stato devono ubbidire alla volontà del popolo sovrano altrimenti è dittatura.
Quando i rappresentanti del popolo sovrano accettano liberamente di amministrare lo stato, non devono diventare padroni indiscussi dello stato concedendosi vantaggi personali come avviene nel nostro sistema politico. Devono operare in favore del bene comune senza pretendere di più di quanto è giusto. Loro non devono credere e peggio ancora pretendere di essere considerati persone speciali.
Quando poi si tratta di decidere della propria salute, nessuno può interferire nei modi individuali delle scelte, la condotta di vita è totalmente personale e in quanto tale deve essere rispettata la libera scelta. Lo stato deve mettere a disposizione del cittadino tutto ciò che serve ma non può imporre nulla contro la decisione a chi ama gestire la propria vita come meglio crede.
La legge delle vaccinazioni obbligatorie è l'esempio più significativo di che calpesta la libertà del popolo sovrano, oltre ad essere un provvedimento assurdo sotto il profilo scientifico. Chi può credere che la pratica vaccinale di massa è cosa buona? Solo chi ha interessi economici da difendere; oppure chi non conosce i meccanismi di regolazione della vita umana. Il popolo in questo caso è responsabile delle innumerevoli morti che si sono succedute dall'entrata in vigore della legge, il popolo in viso della propria sovranità deve rifiutarsi di ubbidire ad una legge contraria alla natura umana, è un dovere oltre ad essere un diritto. La scienza sporca sta compromettendo la continuità della vita sul pianeta, fermare questo vile comportamento è un dovere di tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari