Post in evidenza

Libertà senza condizioni salvo le leggi del creato

Credo che la peggior sconfitta per ogni essere umano sia il delegare agli altri le proprie responsabilità. La libertà per ognuno è il d...

martedì 23 gennaio 2018

Gli scienziati veri e i falsi


La vita è regolata da leggi precisissime, l'insieme delle legge danno vita alla scienza. Quindi, la scienza vera è quel fenomeno ordinato che riconosce le leggi primordiali mediante le quali e per le quali la vita ha avuto inizio.
Non tutte le leggi primordiali sono visibili, perché l'essere umano ne ha offuscato con il suo comportamento abnorme molte perdendo per questo motivo le giuste indicazioni da seguire. Tuttavia, nonostante tutto le leggi primordiali non sono cancellate, esistono e agiscono ancora come se fossero conosciute. Ora il vero uomo di scienza ha il compito di riscoprirle senza mistificarne i principi.
Gli uomini di scienza sono divisibili in tre categorie: 1) i ricercatori; 2) gli scienziati; 3) i mistificatori..

I ricercatori sono quella categoria di persone che con il loro ingegno cercano di portare alla luce alcuni principi dai quali partire per scoprire le leggi. Gli scienziati sono quella categoria di persone che riscoprono le leggi. I mistificatori sono quella categoria di persone che impongono dei principi che nulla hanno a che fare con la verità. I primi e i secondi vivono la loro esperienza scientifica nel rispetto della verità e quindi utili all'umanità. Gli appartenenti alla terza categoria vivono la loro esperienza in contrapposizione alla verità è quindi dannosi all'umanità.
Nel tempo attuale molti degli scienziati, specialmente quegli più famosi, appartengono alla terza categoria, quindi dannosi all'umanità. Voi direte giustamente, come si fa a stabilire quali sono gli scienziati buoni dai falsi? La soluzione del problema non è tanto difficile. Gli scienziati veri sono quelli che non violentano la vita, la vivono in modo non violento. Gli scienziati falsi sono invece dei violentatori della vita e usano metodi violenti.
A questo punto non mi permetto di stabilire quale è la scienza vera dalla falsa, è un lavoro di discernimento che ogni essere umano ha l'intelligenza sufficiente per capirlo per conto proprio. Quello che invece mi permetto di suggerire è di fare con senso di doverosa responsabilità questo prezioso lavoro di discernimento, da questo dipende la stabilità della società in cui ognuno di noi vive.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari