Post in evidenza

Le nostre macchine

Le nostre macchine sono il frutto di una ricerca seria avviata quarant'anni fa, fuori dagli schemi della tradizione scientifica. Seg...

venerdì 8 dicembre 2017

L'ingiustizia legalizzata

Ieri sera al Piermarini, tradotto teatro alla Scala, erano presenti: Maria Elena Boschi, Mario Monti, Franceschini, Padoan, Sala e altri della stessa categoria. Voi pensate che questi abbiano pagato il biglietto d’entrata, io, ma mi potrei sbagliare, qualche dubbio lo posso anche avere.  
Molti dicono: questi sono le autorità, in altre parti è scritto: questi sono i servitori del popolo. I servitori del popolo dentro al caldo, il popolo sotto la galleria Vittorio Emanuele al freddo. Il paradosso, il popolo al freddo e per giunta costretto a pagare il biglietto ai servitori al caldo. Ma ancora peggio, il popolo sotto la galleria al freddo per entrarci ha dovuto essere controllato uno a uno con il metal detector, (dicono per la sicurezza di tutti) i servitori al caldo entrati indisturbati. Voi pensate se uno di questi fosse entrato all’interno del teatro con una bomba in tasca e nel bel mezzo della rappresentazione di Andrea Chenier, quando i cantanti intonavano a gran voce le note più acute dell’opera, la bomba fosse stata fatta brillare, che disastro avrebbe causato. E’ leggermente fantasiosa la mia idea, però anche i ministri sono uomini, anche a loro può dar di volta il cervello. Per farla breve, la giustizia in questo mondo non esiste, il più forte mangia il più debole, il povero arricchisce il ricco, il padrone fa quello che vuole con il suo servitore, ecc..

La mia..
è una semplice valutazione, quasi da rincoglionito se valutiamo l’oggetto del contendere, però mette in luce una verità che si perpetra nei secoli e durerà fino a quando non si ristabilirà la vera giustizia.

Molti potrebbero dire Vigo è invidioso, io rispondo neanche per sogno. Se mi avessero offerto la possibilità di entrare in teatro gratis, riservandomi un posto nel palco reale in compagnia di tutte quelle autorità, avrei decisamente rifiutato, lo sapete perché? Perché nessuno di loro è stato vaccinato contro il morbillo e quindi avrei corso il pericolo di essere contagiato dal momento che non era stata raggiunta la sufficiente percentuale prevista dall’immunità di gregge.

Vi prego di leggere quanto sopra con una mentalità aperta che lascia spazio anche all’ironia, però poi meditate sulla realtà e traetene delle conclusioni.    

Quanti di questi soprusi vengono perpetrati dalle così dette autorità a danno della povera gente? A controllare il popolo stipato al freddo vi erano centinaia di poliziotti, altra povera gente che per quattro soldi rischiano la pelle in ogni momento e credetemi non per difendere il popolo, ma per proteggere questi quattro detti autorità. Forze dell’ordine sveglia, voi siete degli eroi fino a quando fate comodo a loro, e dopo?
Vi buttano nel cesso. 

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari