Post in evidenza

Libertà senza condizioni salvo le leggi del creato

Credo che la peggior sconfitta per ogni essere umano sia il delegare agli altri le proprie responsabilità. La libertà per ognuno è il d...

martedì 29 maggio 2018

La non logica del presidente


Continuo a leggere cosa si rischia ad insultare il presidente. Bene, insultare non è mai cosa buona, però mi chiedo e chiedo anche a chi continua a scrivere queste cose: il presidente cosa rischia quando non rispetta la volontà dei cittadini? Il presidente è garante della costituzione, ma questa costituzione chi la deve rispettare, solo il cittadino costretto ad abbassare la testa di fronte ad ogni proclama di qualche autorità di turno, oppure tutti compreso il presidente? Da quanto mi risulta, sia il presidente compreso tutti quelli che fanno parte del corpo dirigente dello stato sono dipendenti del popolo sovrano. Perché allora, quando il cittadino manifesta il proprio disappunto contro scelte sfavorevoli e addirittura contrarie alla propria volontà rischia condanne? Viviamo...
proprio in un mondo di lupi che sbranano le pecorelle che l'unica libertà concessa è quella di produrre per arricchire questi avvoltoi mai sazi.
Posso dire che Il Signor Mattarella non mi piace senza rischiare di essere condannato? Oppure è proibito anche questo? Le ingiustizie di Mattarella sono giuste e il mio modo di contestare è ingiusto a priori? Il 4 di marzo il popolo sovrano ha espresso la sua volontà e Mattarella si comporta esattamente al contrario. Questo atteggiamento del presidente è forse previsto dalla Costituzione?
Presidente cerchi di rispettare la volontà e la dignità del popolo sovrano e poi vedrà che più nessuno si lamenterà.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari